con cuore di donna [recensione]

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

l’asporto non ce la può fare

la mia musica, approssimativa, abbastanza grezza, ma viva e sincera, soffre soprattutto la mancanza del bar

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

non è un gigante buono

Salvo il caso di imprescindibile necessità, trovo sbagliato comprare presso il grande, onnipotente, portale sul web. Non mi importa di risparmiare qualche euro. Il tessuto sociale composto dai negozi e da chi ci lavora dentro deve continuare a vivere. Non comprare dal gigante è una forma di dignitosa ribellione. Le tasse io le pago in Italia, chi le paga dove gli fa comodo è un nemico.

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

quella manciata di anni

Sono nato nel ’56. La guerra era finita ieri. Per molti anni, da bambino, ebbi la sensazione che mio padre non volesse ricordare. Credo d’esser stato concepito in un momento vissuto per dimenticare. Solo qualche volta, a tavola, un bicchiere allentava le briglie e affioravano i ricordi. Ma per fortuna, da bambino, quella manciata di anni era un tempo lontano. Ma era vicino, ora che son quasi vecchio, nello sguardo del mio babbo, capisco che è quasi ieri. E il male è sempre in agguato, fra le pieghe del “son tutti uguali“.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

provate a scriverle

Un vero amore necessita il garbo elegante del corteggiamento. Nulla dalla volgarità può fiorire di buono e durevole. Anche la potenza innata della sensualità necessita la dolcezza alla quale siamo stati esposti nella tenerissima età. Chi non ha percepito amore non riuscirà a darne. Se amate una donna, provate a scriverle, anche se non vi ricambierà, un poco di voi le rimarrà in fondo al cuore. Certo buona cosa sentirsi spontanei e sinceri, ma senza lo stile, il garbo, la dolcezza, sarà impulso inutile. Una buona mamma e, negli anni successivi, una buona scuola, rendono capaci di belle storie d’amore. Funzionerà fino all’ultimo respiro, lo stile è tutto.

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

e vui durmiti ancora [alla buona]

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

non c’è solo musica [sul Jazz]

Amo il Jazz. Ma sono convinto che nasce, fra i musicisti bianchi in particolare, dalla noia per la musica tonale. Chi ben padroneggia l’armonia e l’uso del suo strumento, prima o poi, proverà noia.
Ma attenzione, non scrivo noia in senso dispregiativo. Nei suonatori modali avverti questa voglia di gioco, di libertà. Gioia e disperazione si assomigliano, nell’umana espressione. E dentro la musica non c’è solo musica, ma c’è la vita, nel senso più enigmatico di questa abusata parola. Amo il Jazz, non sono ancora all’altezza, ma forse lo capisco.

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti