Archivi categoria: Uncategorized

arte e [non] artisti

Una piccola provocazione sugli artisti. Io credo che un errore persista nella definizione del concetto di «arte»; da sempre gli umani, creature dotate di buona capacità immaginativa, hanno generato prodotti, cose, manufatti, edifici, strutture che, per la loro bellezza o … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

l’ombra [di Ulisse]

dopo il mio irrilevante scritto sulla mia ombra, l’amica Lucia P., competente per studi ed inclinazione alle meraviglie del design, mi ha segnalato questa meravigliosa serie di spot, dalla mitica trasmissione «Carosello» che fu autentica fucina di creatività nel disegno … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

l’ombra

Sul muretto sbuffi d’erba nuova, verde tenero. Lì seduto, a questa fermata solitaria, mi sento in pace. Il sole del mattino ritaglia, precisa, la mia ombra sul selciato. Bidimensionale, netta, effimera, non è malaccio questa ombra da viandante. Romba e … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

un sentimento, per oggi

Fermo restando che ogni vita umana va rispettata, sento che maltrattare una donna è ancor peggio, un oltraggio ancor più grave. Non è un ragionamento, è un sentimento e come tale lo esprimo.

Pubblicato in Uncategorized | 7 commenti

scrittura e potere

Noi, più o meno poeti, più o meno pensatori, più o meno lettori, noi autosopravvalutanti, amiamo la scrittura. In effetti la scrittura ci ha donato Leopardi, Montaigne, Manzoni, Nietzsche, i tragici greci, e tutto il resto. Ma non dobbiamo dimenticare … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 8 commenti

impulso e freno

Non è colpevole il desiderio, fa parte di noi, forse è la nostra autentica essenza. Però è colpevole assecondarlo senza controllo. La nostra autentica essenza è questa tensione, così come ogni nostro sapiente movimento (per esempio un accordo sulla chitarra) … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

mimetismo lessicale

Il razzismo raramente, molto raramente, è fieramente, perfino onestamente direi, apertis verbis espresso. Di solito è inconsapevole, nascosto nel piagnisteo dei semplici, oppure nel parlar forbito e furbo dei colti. Il razzismo è mimetico, prende il color del pelo del … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti