Archivi categoria: ironia culturale

non assomiglia quasi mai

Guarda una foto del tuo volto. Ti somiglia? Sì certo, la forma del viso, l’altezza degli zigomi, il taglio della bocca. Il collo esile o possente, il bel nasetto alla francese oppure un bel naso importante, orgoglioso della possente gobba. … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale, momenti | 5 commenti

il senzacravatta e il motociclista

In qualche modo la strategia del motociclista è più coerente di quella del senzacravatta, e, se il suo partito fosse detentore di un potere dittatoriale, forse avrebbe anche ragione: una rottura decisa di una logica per approdare ad un’altra forma … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale | Contrassegnato | 2 commenti

osmosi

Un treno sferraglia lontano in questa notte calda, non è musica, ma è musica in me. Certe piccole bugie, sbavature, sono più intrise del vero di certi esatti e freddi resoconti. È come la vibrazione di certi dipinti, non raccontano … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale, momenti | Lascia un commento

ci possiede

Forse i patimenti e gli affanni hanno il senso di non prendersela troppo all’idea che, per fortuna, prima o poi si muore. La vita è un’esperienza ferocemente bella, ci possiede, ma senza pietà alcuna.

Pubblicato in ironia culturale | 2 commenti

il nuovo inizio

C’è bisogno di sacro, di puro, come di sorgente nuova e cristallina, di un giorno nuovo senza troppa memoria dei giorni consumati. C’è bisogno di amicizia sincera, senza conti del dare ed avere. C’è bisogno di silenzio e dal silenzio, … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale, momenti | 2 commenti

Dall’io al noi, nuove mappe per marinai.

Per un certo tempo chi scriveva su un blog o, ancor più, su un sito statico le proprie considerazioni, le proprie più o meno rilevanti opinioni, lo faceva con la forma mentis del saggista o del recensore. Io scrivo, tu … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale | Contrassegnato , | 4 commenti

rispetto e bellezza

Strappando i petali, tu non raccogli la bellezza del fiore. (*) Il rispetto è dunque indispensabile per una vera conoscenza, si tratti di cose, di persone, di qualunque ente che racchiuda bellezza (*) da Uccelli migranti, di Rabindranath Tagore, traduzione … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale, momenti | Lascia un commento