Archivi categoria: ironia culturale

’mmericano

L’elezione dell’incredibile Trump m’ha fatto venire in mente il rapporto fra noi italiani e il mito dell’America (America come USA in questo senso). Nel 1956, con ironia tutta partenopea, un grande della musica leggera, incideva questo brioso e simpatico brano. … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale | 2 commenti

Dialogo con l’idraulico sulla storia.

Dal conversare con un idraulico, traggo alcune considerazioni che le persone colte troveranno banali. Ma questo è un blog interclassista e un po’ nazionalpopolare (mi si conceda l’autoironia). L’idraulico, nel mentre che allestiva tubi nuovi al posto dei vecchi, m’ha … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale | 2 commenti

“giace l’un presso l’altro in consanguinea pace”

Negli anfratti d’una delle parentali biblioteche, per caso, ritrovo un bel volumetto blu che comprai probabilmente ad una bancarella. Edizioni Cremonese, Roma. Eschilo, le Tragedie, stampato vicino Firenze nel lontano 1957. Leggo, con grande piacere, «Sette a Tebe», incuriosito dalla versione … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale, momenti, suggerimenti | Contrassegnato , , , , | 2 commenti

aurora, 114

Della conoscenza di colui che soffre. La condizione di certi uomini malati, che a lungo e terribilmente sono tormentati dai loro dolori senza che per questo il loro intelletto resti offuscato, non è senza valore per la conoscenza, anche prescindendo … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale, suggerimenti | 5 commenti

Ottocento, luce, aria e femminilità

L’Ottocento, specie nella seconda metà, ha il fascino d’un tramonto. Tramontano le certezze, tramonta un mondo antico ed ancorato ai ritmi delle stagioni. Sono al trionfo i borghesi, nuove consapevolezze d’un pulsare di macchine che sarà sempre più accelerato. Ancora … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale, momenti | 14 commenti

Come pesci nella rete

Il web è un mare, un immenso oceano dove stiamo nuotando. Io che scrivo queste righette, chi, non avendo meglio da fare, le sta leggendo, e così miliardi fra gli umani che arrancano sul pianeta. Ma questo mare è infido, … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale, suggerimenti | 10 commenti

anche il silenzio

Prima di proclamare, con banale prosopopea: «sono libero», è bene ragionarci un momento. Anzitutto non è possibile esser liberi dall’essere incorporati, intrisi, inesorabilmente coessenti al nostro corpo. Quindi se, per un accidente evolutivo, da qualche groviglio di neuroni emerge una … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale | Contrassegnato , , , , | 9 commenti