è sempre improvvisa

Che strano inverno. Questo sole obliquo e tagliente. Il nastro del mare cobalto riluce, scintilla impietoso. Ogni dettaglio, anche i grumi di polvere sui vetri del bus, è crudelmente nitido. Certo, di solito si ama la luce, e si teme il buio. Ma il tutto sta in armonia nel giusto ricambio, nei passaggi graduali delle stagioni. Altrimenti è spiacevole. In fondo è tutto improvviso, ci metti tanti anni a diventare grande, tanti anni a diventare vecchio. Ma la sensazione, il senso definitivo, come il clack della porta che si chiude e non hai più la chiave, è sempre improvvisa. Certo, questa luce lascerà il posto alla notte, ma sarà una notte strana, di minacciosa quiete. Ma, a ben pensare, la minaccia vien da dentro di noi, dal troppo pensarci su.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a è sempre improvvisa

  1. poetella ha detto:

    E tu non ci pensare!
    Suona!

  2. diego ha detto:

    sì suonare è la scelta migliore cara L.!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.