i titoli di coda [impressioni d’autunno]

Le giovanissime ridono, sotto la pensilina che tamburella pioggia. I capelli blu di tinta strana, visi freschi di abbozzata, prima giovinezza. Un nome sussurrato, forse un ragazzo chissà, e giù risate cristalline. Foglie gialle sull’asfalto lucido. Riflessa sul vetro del bus la mia barbaccia bianca, il mio viso che è il passato. Ma non importa, l’aria fresca, le giovani risate, mi ci sento bene nella vita, è un film che comunque vale la pena. Gustiamoci i titoli di coda, vecchio mio.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

5 risposte a i titoli di coda [impressioni d’autunno]

  1. poetella ha detto:

    … ma se sei ancora al primo tempo appena cominciato… dai!
    ;-)

  2. Paolo Popof ha detto:

    C’è un modo per sentirsi giovani senza il bisogno di cercare tra i titoli di coda, è quello di trasmettere la propria conoscenza al futuro, ovvero alle giovani pianticelle che crescono.
    Che fatica e che gioia il doposcuola per i piccoli stranieri. Prova a scendere dal bus che rimanda vecchi riflessi.

  3. diego ha detto:

    interessante davvero l’esperienza del doposcuola ai piccoli stranieri (o nuovi italiani…)
    caro pop, a me il filobus piace molto, è il mio luogo di riflessione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.