fino all’ultimo giro

Le ragazze giovanissime salgono,  ridono e corrono ai posti in fondo al filobus. Sguardi e fresche risate di fanciulle, forse scherzano su nuove, nuovissime storie d’amore. Forse è la prima primavera da non più bambine. I corpi snelli, fiori freschi non ancora bruciati dalle molte estati. Queste ragazze sono la primavera incarnata nell’umano, corporeo, accadere. Anche tu eri così, probabilmente, la prima volta che tornavi a casa dopo i miei incerti ed inesperti baci. Certo non potevi raccontarlo all’amica strusciando le dita su un display. Comunque era anche quella una bella primavera. Sono passati tanti inverni da allora, gira la ruota del mondo, e amo questa giostra, fino all’ultimo giro.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a fino all’ultimo giro

  1. Daniela ha detto:

    cambiano gli strumenti su cui annotare alcuni momenti (prima esistevano i diari segreti, ora è il cellulare lo scrigno dei ricordi) ma le emozioni, le percezioni, per fortuna non mutano

  2. Novella Semplici ha detto:

    La primavera rimane sempre per chi la sa vedere. L’augurio è che queste ragazze continuino a vederla ancora per molto tempo, senza lasciarsela indietro, con lo stesso amore che hai tu.

  3. diego ha detto:

    approvo l’augurio, cara N.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...