contro la prudenza

A volte definiamo «prudenza» la nostra paura. Così che l’angoscia si cheta, ma solo in apparenza, semplicemente si mimetizza nel buio, ma è lì, minacciosa e pronta a balzar fuori. Quel briciolo di coraggio ci vuole, senza quella dose minima d’ardimento, si stà fermi, paralizzati. E la chiamiamo prudenza. No, è solo il modo sbagliato d’esser uomini. Inferiori perfino agli animali, che vivono intensamente la loro paura e la loro gioia, che sanno inebriarsi d’ogni folata di vento vivo. D’accordo evitare i comportamenti scriteriati, ma senza barattare la viltà per prudenza. Troppo bella la vita, per paralizzarla con l’angoscia.
Fuori sta piovendo forte, eppure questa pioggia è buona cosa, forse spazza via la prudenza.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a contro la prudenza

  1. Vero. Ma il coraggio, se uno non ce l’ha, non se lo può dare.

    • diego ha detto:

      è vero Princy carissima, ed è anche una bella citazione la tua; però penso che l’esempio di chi ha coraggio a volte possa scuotere un pochino chi è pavido

  2. poetella ha detto:

    Chissà. Non so. Magari un non coraggioso davanti a un coraggioso prova solo invidia. (rosica, come si dovrebbe a Roma…) Ciao Diego! Come sono contenta di averti ritrovato 😊😙🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.