ὕδωρ e civiltà

La qualità, la grandezza d’una civiltà non si misura dalla qualità delle sue produzioni letterarie o dalla maestrìa dei suoi figurativi artisti. Si misura, da millenni, nella capacità di governare le acque, sia quando scarse e preziose, sia quando abbondanti e impetuose. È così fin dal tempo dei Babilonesi. La civiltà è sempre un rapporto giusto, sapiente, paziente, con le acque, i fiumi, le piogge. Pensiamoci.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a ὕδωρ e civiltà

  1. LorenzoC ha detto:

    Le civiltà nascono, crescono, invecchiano e muoiono. Per il rapporto con le acque, noi siamo in questa fase:
    http://www.repubblica.it/politica/2016/09/27/news/renzi_ponte_messina-148617850/?ref=HREA-1
    https://www.partitodemocratico.it/primo-piano/renzi-proporro-mettere-barcone-lampedusa-davanti-alle-sedi-dellue/

    Giudica tu quali siano le “capacità”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...