quasi tutti finiremo così, teniamone conto

C’è un caso alla ribalta della cronaca, in pasto ai media e alle strumentalizzazioni. Grande rispetto per il dramma umano di quei genitori. Ma nel loro attaccamento c’è una forma, inconsapevole e incolpevole, di egoismo. Mantenere in vita una persona con quei problemi enormi di salute è inutile crudeltà. Dobbiamo tener conto d’un fatto: la tecnologia ha scardinato il confine fra la morte e la vita. Ormai è quasi sempre una questione di spegnere o meno una macchina, quasi tutti moriremo così. Purtroppo sto seguendo una persona anziana malata grave. Ebbene, oggi come oggi sei costretto ad un certo punto a domandarti: questa tecnologia è giusto usarla, è giusto dilatare sine die una morte naturale? Nel caso in questione, certamente dolorosissimo, è la stessa cosa. Ovviamente quando una persona è adulta e cosciente, solo lei deve poter decidere, nessun prete o nessun dottore possono imporgli la scelta. Ma nei molti casi di persone non in grado di decidere: è umano staccare la spina, disumano lasciarla attaccata.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

5 risposte a quasi tutti finiremo così, teniamone conto

  1. Però, almeno una possibilità deve averla. Una sola.

    • diegod56 ha detto:

      è chiaro che c’è caso e caso, cara Princy; lì pare sia una patologia particolarmente grave e irrimediabile; io più che altro non amo la strumentalizzazione del caso, spesso in evidente malafede

  2. Novella Semplici ha detto:

    Sono d’accordo, situazione vissuta personalmente (non per la stessa malattia ma non c’era speranza), abbiamo deciso di lasciare che andasse. Questi casi non dovrebbero mai essere portati per bocca dai giornalisti se non con grande rispetto e il fatto che molte persone strumentalizzino il dolore di questa famiglia per farne dei sostenitori delle loro ideologie è a mio parere da condannare. Capisco i genitori, d’altra parte è loro figlio e presumo che credano di lottare per lui, gli altri che fanno clamore non molto.

  3. Novella Semplici ha detto:

    Ah, invito tutti quanto a fare testamento biologico. Anche quando non pare il momento di pensarci. Fatelo. Anche solo verbale, ma parlatene. Così chi rimarrà in caso di vostra dipartita non dovrà prendere decisioni sperando di fare la cosa giusta. Saprà cosa fare.

  4. diegod56 ha detto:

    grazie novella della vera e sentita testimonianza, ed anche dell’esortazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...