San Terenzo di Lerici

Turchese la striscia compatta del mare. Dopo la pioggia l’aria è tersa. Profumo di rosmarino, alloro, arbusti odorosi. Muscolare felicità nella sagoma agile d’un cane che gioca col padrone. Davanti agli occhi questa bellezza, alle spalle la clinica. Bella la villa. Corpi esausti, personale alacre e gentile, c’è sempre involontaria ironia sul ciglio d’una morte mai abbastanza vicina, e mai abbastanza lontana. Niente male questo bus, dal finestrino i cantieri, il mare, il porto. Una badante, mia amica, mi racconta la sua storia, con parlata musicale e sempre allegra. Le nostre vecchiaie sono la loro risorsa, qui se la cavano alla grande. Turchese la striscia  compatta del mare, anche se è lontano il Sud America.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a San Terenzo di Lerici

  1. Sara ha detto:

    Ci sono passata ieri, una deviazione stradale obbligata, per fortuna!

    • diegod56 ha detto:

      io ci vado in autobus, è piacevole come tragitto; era molto bello il mare, d’un colore assai vivido, cara Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...