il rovo [1963 d.C.]

Si giocava sulla collina dietro casa. Vecchi terrazzamenti abbandonati, in attesa d’esser fagocitati dai palazzi. Erba alta, buon odore d’erba, tracce di vecchie vigne, e tanti rovi, dilagati per l’abbandono. Le battaglie con la cerbottana, le lotte furiose fra chi assaliva e chi, da sopra, difendeva il bastione. Contrariamente a questi geriatrici duemilaepassa, c’erano allora tanti bambini, ragazzini, non era difficile creare una banda e sfidare una banda nemica. Durante una battaglia abbastanza crudele, come crudeli sono i ragazzini, cascai giù, nel grande cespuglio dei rovi. Tutto impigliato, qualche spina pungeva le gambe nude, facevo fatica ad uscirne. Sentivo la forza dei rami, la spietatezza della natura, come l’insetto preso nella tela. Avevo paura e nello stesso tempo ammiravo  il rovo, il suo profumo, sentivo d’esser cascato dentro un’avventura vera, da uomo, non era più giocare, così. La battaglia cessò per una tregua, ben prima della tregua dell’ora di merenda, e uno più grandicello mi tirò fuori. Ovviamente, dato che lui non le sentiva, senza curarsi delle spine che mi rigavano le gambe magre. A casa, una bella sgridata per la maglia lacera, il bruciore dei graffi nella vasca da bagno. Il rovo però, spaventandomi, m’era piaciuto, ma al tempo, per fortuna, non conoscevo la parola psicoanalisi.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a il rovo [1963 d.C.]

  1. popof1955 ha detto:

    Sto cercando di capire quale possa essere il piacere di trovarsi aggrovigliato tra i rovi, forse quello di scoprire che i graffi e le ferite dopo si rimarginano sempre?

  2. Sara ha detto:

    Io sono curiosa di sapere dove è accadutol

  3. diegod56 ha detto:

    non più di 100 metri sulla collina sotto Padre Dionisio, cara Sara, ma ci sono dei palazzi che allora non c’erano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...