un saluto fra mille anni

Perchè Socrate se ne andava a spasso per Atene a propagare la sua filosofia, a intessere dialoghi e proporre ragionamenti, idee, pensieri? A volte mi domando: se un essere umano è profondamente saggio, ha raggiunto la pienezza del suo essere nel mondo, perché ha voglia di comunicare con le altre persone? È evidente che la comunicazione è essenziale alla persona umana, non è un evento collaterale, è incardinata nella pienezza d’esser persone. È vero che i saggi talvolta trascorrono anni in perfetta solitudine, ma significa soltanto che non hanno fretta, sono calmi, perché prima o poi vi sarà comunicazione. Magari dopo molti anni, magari dopo mille anni qualcuno leggerà il foglio arrrotolato nella bottiglia, ma accadrà. Il saggio non vuole la solitudine, semplicemente non ha bisogno compulsivo di riscontri. Anche le persone delle altre specie animali amano la comunicazione, anche il loro corpomente è predisposto al dialogo, e spesso sanno esprimersi con efficacia superiore agli umani. Noi umani però abbiamo inventato la scrittura. Grazie ad essa, saluto chi, fra mille anni, in qualche pertugio del cyberspazio, sta leggendo le mie righette.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in frammenti, ironia culturale. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...