Archivi del mese: novembre 2016

con più attenzione, da oggi

Trovarsi la propria casa violata dai ladri è una pessima sorpresa. I carabinieri hanno detto che è andata bene, non han rotto nulla, hanno rovistato nei cassetti alla ricerca dell’oro. Hanno trovato un po’ di soldi, un paio di collane … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su con più attenzione, da oggi

Non tutte le fermate sono per scendere a far pipì

La vita ha le sue complicazioni antropiche. Nel mentre che tenti di risolverle, taluni, come me ad esempio, non amano scrivere. La vita è un viaggio, come un viaggio in pullman. Non tutte le fermate sono per scendere a far … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

una condanna a morte

Non sono solito rimandare a pagine altrui, credo che ognuno debba faticosamente tirar su i mattoni della sua casetta, ma qui faccio un’eccezione, dettata dall’indignazione, il disgusto, la consapevolezza di come si possa stravolgere in toto il messaggio cristiano in … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Forse soffia piano di questi tempi.

Cantata alla buona fra amici. Vecchia e bella canzone di Bertoli. Il testo faceva riferimento probabilmente ad un esperimento nucleare, ma oggi il tema della distruzione del pianeta e dell’ambiente naturale è ancor più attuale. Il profitto senza scupoli è … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 7 commenti

Dialogo con l’idraulico sulla storia.

Dal conversare con un idraulico, traggo alcune considerazioni che le persone colte troveranno banali. Ma questo è un blog interclassista e un po’ nazionalpopolare (mi si conceda l’autoironia). L’idraulico, nel mentre che allestiva tubi nuovi al posto dei vecchi, m’ha … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale | 2 commenti

“giace l’un presso l’altro in consanguinea pace”

Negli anfratti d’una delle parentali biblioteche, per caso, ritrovo un bel volumetto blu che comprai probabilmente ad una bancarella. Edizioni Cremonese, Roma. Eschilo, le Tragedie, stampato vicino Firenze nel lontano 1957. Leggo, con grande piacere, «Sette a Tebe», incuriosito dalla versione … Continua a leggere

Pubblicato in ironia culturale, momenti, suggerimenti | Contrassegnato , , , , | 2 commenti

ripasso quando non c’è casino

Non credo ti arrabbierai se domani non vengo. Confusione, troppe chiacchiere, le tradizioni non le disprezzo, ma lì da te sono abituato al silenzio. Lo so che è tradizione, ma lo sai che vengo spesso, almeno una volta al mese … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 9 commenti