la maternità è di sinistra (una scomoda verità)

Premetto che la scelta d’ogni donna, sia d’avere o non avere figli, è sempre assolutamente degna di silenzioso rispetto. Un uomo mai deve permettersi di giudicare. Io affronto il tema sul piano sociopolitico, in relazione alle polemiche sulla campagna governativa.

La maternità è eterodossa rispetto al modello produttivo turbocapitalista globalizzato. I moderni aedi del modello capitalistico avanzato cantano la musica dei diritti individuali, strettamente individuali, per rendere calpestabili quelli autentici, i diritti sociali.

Ciò che intralcia un certo modello produttivo è considerato un male, perfino se è la radice della vita stessa.

Una donna che aspetta un figlio è un problema per un certo modello produttivo in voga. La natura vuole spazio che le è sottratto da un modello di vita basato su ritmi rapidi e spietati.

Un governo che si preoccupa del disastro demografico è, comunque, meritevole se non altro per l’impopolarità di occuparsi del futuro e non solo del presente elettorale. Anche se questo non lo emenda dalle sue gravi responsabilità.

La campagna è troppo giocosa, scherzosa, carezzevole. Sarebbe stato giusto esser più concreti e scomodi nel dire le verità. Ma i pubblicitari son carezzevoli per mestiere.

La maternità è di sinistra.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...