il disco rotto

Da una certa età in poi, se scrivi ancora, vuol dire che la stupidità giovanile non t’è passata ed è diventata un malanno cronico. Saper stare in silenzio non è da tutti. Oltre un certo tempo, se continua la musica ripetitiva, non è la canzone che non finisce, ma semplicemente il disco che è rotto.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

12 risposte a il disco rotto

  1. Giuliana ha detto:

    oddio, ci sto proprio dentro! 😮

  2. poetella ha detto:

    ‘nsomma…. me la devo piantà de scrive.
    Dillo, no!

  3. Sara ha detto:

    Va beh, bisogna essere un po’indulgenti con se stessi…

  4. tramedipensieri ha detto:

    che bello…chi scrive resta sempre giovane! :D

  5. Siamo tutti un po’ bambini, per fortuna! Ed è pur ver che, ogni autore scrive sempre lo stesso romanzo. Cambiano situazioni, luoghi, intrecci ma le tematiche si ripetono. Il realtà, ognuno, scrive se stesso.

  6. diegod56 ha detto:

    è vero cara Princy, ognuno scrive se stesso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...