Aión

«Ogni novità ha per gli umani il sapore dell’inedito, del futuro che si apre, ma anche l’inquietudine di una destabilizzazione del presente che prepara, indica e significa la perdita finale che inevitabilmente il futuro porterà con sé. È per questo che gli umani desiderano e temono ogni novità. Filosofare significa anche trasformare il timore in desiderio, accogliendo il futuro per ciò che esso è diventato qui e ora, per il suo essere kairós, grazia splendente dell’ora e del sempre.» (p. 116)

«È possibile una metafisica che non immobilizzi l’esseredivenire in una stasi del tutto astratta? È possibile ed è necessaria. Tale metafisica è infatti il senso stesso della scienza che chiamiamo filosofia; è il suo obbiettivo e il suo segreto. Senza questa metafisica non sarebbe possibile comprendere il pulsare della vita quotidiana, il derularsi della storia, i cicli sempre uguali e sempre nuovi della materia, l’identità e la differenza, il tempo. Non sarebbe possibile quindi pensare. […] È dunque necessaria una metafisica del tempo, nel duplice senso dell’espressione. Metafisica che faccia del tempo il nucleo di ogni ricerca ontologica; metafisica che riconosca la realtà primaria e costitutiva del divenire, del movimento, della differenza.» (p. 98)

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale, suggerimenti, video autarchici e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Aión

  1. poetella ha detto:

    no, senti… co’ ‘sto caldo…
    troppo complicato!
    :-(

  2. Biuso ha detto:

    Grazie, Diego, grazie per molte ragioni. Grazie anche per:
    -aver detto che la filosofia è il chiarimento più profondo e il senso più bello della vita;
    -aver incentrato la tua videorecensione sulla dinamica ontologica ed epistemologica di Identità e Differenza;
    -aver legato Aión agli altri miei libri;
    -aver detto di me ciò che hai detto;
    -e soprattutto aver avuto un rapporto fisico con questo volume. Dal video infatti si percepisce come il libro sia spiegazzato, manipolato, vissuto. Vorrei avere sempre lettori che divorino i miei libri, un po’ al modo che viene detto nell’Apocalisse di Giovanni: «Ed egli mi disse: “Prendilo e divoralo; ti riempirà di amarezza le viscere, ma in bocca ti sarà dolce come il miele”. Presi quel piccolo libro dalla mano dell’angelo e lo divorai; in bocca lo sentii dolce come il miele, ma come l’ebbi inghiottito ne sentii nelle viscere tutta l’amarezza» (cap. 10, vv. 9-10).
    Filosofare vuol dire infatti anche cogliere il miele della gioia insieme e attraverso l’amaro della verità.
    Grazie.

  3. diegod56 ha detto:

    grazie a te, caro Alberto;
    il libro è assai denso, purtroppo alla fine ho sempre il rammarico di aver tralasciato tanti passaggi molto interessanti (penso solo alla visione sinestetica della Recherche, e tanti altri squarci che definirei emozionanti)

    il rapporto è molto fisico perchè col libro ci convivo, ci ingaggio un corpo a corpo per settimane, lo leggo in autobus, ovunque mi capiti di trascorre il mio tempo, e solo alla fine della seconda lettura avverto che il libro m’appartiene

    i tuoi libri li ha riuniti mia moglie, ti ha collocato accato a walter benjamin e remo bodei, penso sia per la «B», ma in mezzo, per motivi di contiguità, ho messo anche il libro di Pasquale

  4. paolina campo ha detto:

    Devo assolutamente prenderlo. La mente temporale e` stato un testo importante per me, di quelli da tenere sempre presente, anche se nel mio modo semplice di avvicinarmi a un testo importante come quello del professore Biuso. Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...