troppe estati

Da giovani l’estate è una speranza, da vecchi una minaccia, da fuggire all’ombra del vino fresco di cantina. Esplodere nell’ultima risata, contro il sole, e poi dormire, insieme al cerchio che si tuffa, bronzo lucente, nel mare. Erano neri i miei capelli, profumata la tua pelle, troppe estati da vecchi rischiano di stingere i ricordi, come un vecchio disegno sul muro di calce. Via, via, è tempo per tuffarsi fuori dal tempo.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in frammenti, ironia culturale, momenti e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a troppe estati

  1. poetella ha detto:

    io ODIO L’ESTATEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!

  2. tramedipensieri ha detto:

    Adoro l’estate da sempre :)
    …comunque sia anche in questa mia stagione

    ciao Diego
    ben ritrovato

  3. diegod56 ha detto:

    grazie cara trame

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...