la prova concreta

Lasciavo i biscotti morsicati, sul tavolo. Erano la prova che, nottetempo, era passata davvero, la Befana. Per le bambine era la prova definitiva, scacciadubbi, dell’esistenza della simpatica vecchietta. Talmente realistico nell’osservare i biscotti morsicati, che la mia signora nutriva l’impressione che io ci credessi davvero.
Sì, ci credo, ci crederò sempre.
Abusando della pazienza di chi s’avventura in queste miti paginette, rimando al post dedicato, e chiedo perdono a chi è già la terza volta che lo legge. Un tradizionalista rimbambito è fatto così.

http://diego56.com/2011/01/05/io-amo-la-befana/

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

7 risposte a la prova concreta

  1. poetella ha detto:

    ah, Diego… che ricordi dolcissimi hai risvegliato in me…
    Mi sa che ci scriverò su qualcosa…

  2. mariella1953 ha detto:

    Bello il tuo post sulla Befana che pure a me é simpatica!
    Certo che arriva quando le feste sono finite e il babbo natale ha già portato di tutto ma le calze ai nipotini le ho fatte trovare!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...