gli unici davvero in pace

Oggi è il giorno dei morti. Ma un sole implacabile ci priva della consueta, rassicurante, nebbiolina di novembre. Una serie di impegni legati alle tribolazioni dei vivi o quasi vivi, mi impedisce di cogliere quella composta quiete che promana dalle tombe. Gli unici davvero in pace in effetti sono proprio loro. Quando vado a trovare la mia mamma, morta nel lontano 1980, le mostro il cellulare e le dico: almeno, questi aggeggi, te li sei risparmiati.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...