il cambiamento lo paghiamo noi

È giusto rispettare il lavoro altrui, ma, seppur in una certa bellezza delle immagini (sicuramente il budget adeguato le permette) trovo decisamente sbagliata, fuori strada, la campagna pubblicitaria delle Poste Italiane il cui slogan fondamentale è «il cambiamento siamo noi».
Mi sovviene il mio anziano babbo che, come molti, ha un modestissimo gruzzoletto in buoni postali. Perché i buoni postali? Perché sono il tipico rifugio della gente semplice, non devota ai pescecani della finanza, gente semplice che crede nella sicurezza di ciò che proviene dallo Stato e non da un soggetto privato.
Il richiamo al cambiamento suona, al sospettoso vecchietto (sì che solo i sospettosi vecchietti non si son fatti fregare dai vari casi Parmalat, Cirio, ecc.) suona, dicevamo, come una minaccia. Difatti fra le notizie c’è anche una parziale privatizzazione, parola che porta in sè stessa la minaccia, qualcosa che era di tutti diventa di qualcuno, che farà dunque i suoi interessi.
I buoni, cari, rassicuranti buoni postali piacevano al mio babbo proprio perché immuni dal cambiamento. E i vecchietti hanno spesso ragione.
Quindi la campagna pubblicitaria è sbagliata, controproducente, insinua comunque il timore della minaccia. Io sono uno che s’occupa di pubblicità ad un livello molto, molto modesto, chiedo perdono ai manager preparati, mi inchino ai loro rolex e alle ventiquattrore in pelle di caribù, ma noi ignoranti non ci fidiamo. Siamo inesorabilmente antiquati. Una campagna pubblicitaria, a mio avviso, sbagliata.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a il cambiamento lo paghiamo noi

  1. sarissa ha detto:

    Vero.
    Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...