osmosi

Un treno sferraglia lontano in questa notte calda, non è musica, ma è musica in me. Certe piccole bugie, sbavature, sono più intrise del vero di certi esatti e freddi resoconti. È come la vibrazione di certi dipinti, non raccontano quel che c’è, ma quel che si vede, e vedere autentico è soprattutto un sentire. Cioè avvertire l’osmosi fra quella sensazione che chiamiamo «io» e quella sensazione che chiamiamo «mondo». Un treno sferraglia lontano in questa notte calda, non è musica, ma è musica in me.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale, momenti. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...