rileggendo Eschilo

Rileggendo Eschilo non pensi che sia semplicemente teatro, non pensi ai greci sulle gradinate a divertirsi. Pensi che il testo non sia rappresentato, ma come risvegliato dal profondo. Eschilo non ci appartiene, noi apparteniamo a lui.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale. Contrassegna il permalink.

4 risposte a rileggendo Eschilo

  1. poetella ha detto:

    densa considerazione, caro Diego…
    Concordo. Ma divento monotona con queste concordanze…
    Non trovi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...