sentirsi vicini

L’amicizia ha, per gli esseri umani, una solida base biologica. La nostra stessa evoluzione ci prevede sociali, in quanto la collaborazione è indispensabile alla sopravvivenza, basti pensare alle modalità della caccia. L’essere sociali comporta un linguaggio efficace ed articolato. Un linguaggio articolato ed efficace consente la comunicazione, che è un’esigenza vitale, nel senso letterale del termine: permette di vivere. Penso il nostro essere sociali si estenda, come esigenza, ben oltre al linguaggio delle parole, si estenda dunque alla contiguità dei corpi, al sentirsi vicini. Secondo me, nonostante la forte identificazione con il nostro corpo, sentiamo, spesso latente, non espressa ma potente, l’esigenza di superarlo, di articolare il nostro corpo assieme ai corpi altrui. Essere gruppo, squadra, ci corrobora, ci fa sentire più vivi. Probabilmente l’esaltazione eroica a immolarsi in battaglia si nutre dell’intento di consacrare la propria morte alla vita del gruppo. Ma anche senza retorici eroismi: l’unica sconfitta che possiamo infliggere alla morte è non esser soli, sapere che il nostro gruppo, il nostro clan, continua. Secondo me la solitudine è una morte anticipata, e forse è la sola vera morte.

Aggiungo una considerazione a latere. La cultura umanistica è l’unica in grado, in qualche modo, di far sentire vicini tutti gli uomini. Dato che è molto difficile ricreare l’affiatamento del primitivo, ancestrale, gruppo, sono abbastanza convinto che solo il respiro della migliore cultura possa, in qualche modo, riavvicinare ogni uomo all’umanità intera (o per lo meno a quella parte cresciuta nella stessa civiltà).

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a sentirsi vicini

  1. poetella ha detto:

    poetella, al solito, concorda…

  2. tramedipensieri ha detto:

    E pure .marta…si associa all’amica poetella….
    ciao Diego :)

  3. diegod56 ha detto:

    allora, cara trame e cara poetella, in qualche modo ci si sente «vicini»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...