la minore, mi minore

L’aspetto meraviglioso della musica è che non ti spieghi il meccanismo fondamentale. Un accordo di la minore succeduto da un accordo di mi minore evoca un senso poetico, lievemente melanconico, intriso d’inspiegabile profumo di passato. È solo un esempio da incompetente il mio. Ma quel riverbero che ha la musica, un evento fisico concreto di vibrazioni, con i moti dell’anima e del ricordo, è un accadimento che mi affascina, sempre, come quando da bambino la fiaba la sapevi a memoria, ma quel passaggio, quella frase, la volevi sentire, risentire all’infinito. Forse solo la musica riscatta la complicata storia del bipede troppo (o troppo poco) intelligente.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale. Contrassegna il permalink.

5 risposte a la minore, mi minore

  1. poetella ha detto:

    Diego… come hai ragione!
    Se io non avessi la musica, in questi giorni difficilissimi… non so…

    proprio non so…

  2. tramedipensieri ha detto:

    …e la si ascolta mille e mille volte ancora…

    • diegod56 ha detto:

      una caratteristica della musica è che se ti piace la riascolti infinite volte senza stancarti, anzi il fatto di conoscerla te la rende più piacevole; su questa «resistenza alla noia» che hanno le musiche molto ci sarebbe da riflettere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...