Una lettera «O» è più grande di un uomo in piedi.

Sedici anni al massimo. Aspetta al sole, sulle esterne scale del Multisala.
Tre ciclopiche insegne sul colosso in cemento e metallo zincato. Una lettera «O» è più grande di un uomo in piedi. Il colosso non è brutto, il meno peggio tutto sommato è l’architettura. Ma è tutta quella roba la dismisura. Assurdo accatastarsi di merci dalla mirabolante tecnologia. L’idiozia dei draghi in 3D che svolazzano sugli schermi, in offerta, sempre più grossi, sproporzionati al tinello della piccola gente comune. La roba dell’anno passato è obsoleta, e le persone? Coppie di mezza età varcano le sliding doors, le offerte sono fiori di cartone per catturare le tredicesime del nonno, unica vena aurifera di questa disperata miniera del troppo.
La ragazzina che aspettava lo vede arrivare. Bacio. Un amore, nonostante tutto, alle pendici del megatempio in metallo e cemento.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale, momenti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Una lettera «O» è più grande di un uomo in piedi.

  1. tramedipensieri ha detto:

    Ottima sintesi
    Purtoppo

    Cari auguri Diego
    Per un 2015 pieno di salute e gioia

    .marta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...