che la luce torni [auguri]

Astro che sorgi nuovo all’orizzonte,

riempi di sostanza questo mondo,

riscatta dal profondo tanto male

libera l’ombra, accendi la scintilla. (*)

In ambito cristiano è il Natale, ma sullo sfondo arcaico è celebrazione della luce. Il giro di boa della cosmica navigazione che vede la luce del giorno tornare a contendere alla notte, vincente, il dominio del cielo. Gli umani dei millenni lontani erano immersi nel sacro, era un dio a scaldare la terra feconda ed una dea a rischiarare la notte. Ma l’amore per la luce, innestata nello slancio vitale degli umani e di tante altre creature altrettanto sensibili e vibranti della voglia di vivere, è una consapevolezza. Un’inconsapevole consapevolezza, mi si perdoni l’ossimoro. Il grande scienziato intuì la radicale coessenza di materia ed energia, confermò quella radicale unità d’ogni essenza. Anche la nostra vita, così normata, così affollata di password e procedure, così tediata dai nostri piccoli inganni fra bari e tagliagole in doppiopetto, viene da quella luce. Che la luce torni, con un tepore antico, nell’amicizia fra noi e con le altre creature. Buone Feste.

(*) da «Inni alla Luce», A. G. Biuso

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a che la luce torni [auguri]

  1. Grazie dell’augurio, caro amico. Un abbraccio

    • diegod56 ha detto:

      Ricambio, Princy carissima, aggiungo che le rifflessioni di queste mie righette risentono anche del testo di Mancuso da te segnalato a suo tempo

  2. poetella ha detto:

    e che luce sia!
    (pure pe’ me… che sto al buio da un bel po’…)
    :-(

    • diegod56 ha detto:

      dai Lucia, non esser troppo triste, oltre a tutto porti questo bel nome ad hoc

      • poetella ha detto:

        …che poi me l’hanno messo per proteggermi dalla miopia… ma la santa me sa che c’aveva da fa’…
        Miope come una talpa!
        meno male che c’è il laser… e adesso ci vedooooooo!(che sia un sugerimento della santa, il laser?)

        Ok… cercherò d’essere meno triste. Ma mica lo so se ce la faccio…

  3. mariella1953 ha detto:

    Tantissimi auguri a te!!

  4. Biuso ha detto:

    Accolgo con divertimento, caro Diego, l’ironia di alcuni versi pagani piegati alla celebrazione del dio cristiano. Ma naturalmente hai ragione: la data del 25 dicembre è molto tarda nelle festività dei nazareni e si ispira chiaramente alla festa romana del Sol Invictus, dell’astro che appunto rinasce all’orizzonte.
    Auguro dunque a te e agli amici del tuo blog un presente e un futuro di luce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.