il nostro gioco

Un pensiero è fatto di scariche elettrochimiche delle sinapsi. Ma non solo, è qualcosa di più. Quel qualcosa, difficile da spiegare, siamo noi. Del resto una musica è qualcosa di più dei suoni che la compongono. È un gioco della mente, una finzione chiamata vivere? Eppure nulla è più profondo di un gioco, il nostro gioco.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale. Contrassegna il permalink.

2 risposte a il nostro gioco

  1. Prof. Woland ha detto:

    Caro Diego,

    “un pensiero è una finzione della mente”.

    Fingere può significare: modellare, plasmare, inventare con la fantasia, simulare. Lei a cosa pensava, mentre formulava il suo pensiero sul pensiero, nell’usare il termine finzione?

    • diegod56 ha detto:

      grazie della domanda, caro Prof. W.

      con il termine «finzione» intendo soprattutto simulazione, come dire che continuamente dentro il nostro cervello si crea un qualcosa che è una simulazione della realtà esterna, una qualcosa che non è la realtà ma una, per noi verosimile, ricostruzione, condizionata da molti fattori

      ricordo molto bene un mio caro amico, non colto secondo i nostri parametri, ma esperto carpentiere degli infissi; una volta mi disse che era andato a visitare la reggia di versailles e mi confessò che vedeva soprattutto come erano fatte le finestre, erano ciò che la sua mente era allenata a capire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...