lei, 1977

lei

Lei, olio su cartoncino telato, 1977 c.a.

La giovinezza è gloriosa, ma lo comprendi solo quando si appalesa quanto è ingloriosa la vecchiaia. Meno male che c’è stata la giovinezza. Grazie, destino.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in momenti. Contrassegna il permalink.

5 risposte a lei, 1977

  1. tramedipensieri ha detto:

    Uno sguardo particolarissimo e interessante.
    Chissà che pensa…..

    • diegod56 ha detto:

      grazie trame

      il mio modesto quadro risale ad un tempo lontano, non mi ricordo bene perchè scelsi uno sguardo interrogativo, dal punto di vista pittorico ero interessato alla luce, tra l’altro in questo caso proveniente da destra, mentre in pittura sembra sia corretto scegliere una luce da sinistra

  2. anche le rughe, però, hanno il loro fascino.

    • diegod56 ha detto:

      grazie, Princy

      però la questione del fascino è molto complessa, perchè è qualcosa che mescola elementi fisici a fattori poetici, dialettici, esperienziali

      una persona matura ha un certo «spessore» che rende assai ricco il rapporto, questo è vero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...