viaggiano silenziosi

Viaggiano silenziosi, li intravvedi fra le fasce orizzontali del tir. Qualche filo di paglia in vortice nel vento. Chissà come appare questo nastro d’asfalto che fende la pianura, ai loro occhi innocenti. Chissà come risuona nelle loro orecchie il ruggito del diesel, il sibilo delle moto, il rombo delle auto potenti che sfrecciano accanto. Dalla mia utilitaria, mentre mi scorrono da un lato, sbircio un attimo quei musi. Sottile senso di colpa. Il mio viaggio non va a finire come il loro. Forse hanno paura. Viaggiano silenziosi.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in momenti. Contrassegna il permalink.

12 risposte a viaggiano silenziosi

  1. Sara ha detto:

    Io non li mangio e si che i miei nonni erano macellai e quindi ne ho visti tanti passare nell’aia di casa, quando ero bambina.

    • diegod56 ha detto:

      una scelta radicale che ammiro, cara Sara

      • Sara ha detto:

        A me non pesa perchè a me piace mangiare tutto, a iniziare dal pane, che a Sarzana se ne trova di buono un po’ovunque , ma poi mangio volentieri tutto il resto, quindi non ho frustrazioni alimentari. Non mangio nemmeno formaggi, pur con qualche eccezione, stamani al mercatino biologico ho preso una ricotta di capra prodotta vicino a Carrara, superlativa!

        • diegod56 ha detto:

          direi, cara Sara, che tutta la Lunigiana e le zone limitrofe, hanno una tradizione gastronomica eccezionale, perchè radicata molto su cibi «semplici», su tradizioni plurimillenarie

          a Carrara si mangia cose buonissime e non solo il giustamente famoso lardo di Colonnata

  2. Julo d. ha detto:

    Non penso che viaggino silenziosi. È che la loro voce viene sovrastata dal rumore del “loro” diesel e della nostra macchina, dal volume della nostra autoradio.
    Se noi non li sentiamo non vuol dire che loro non parlino.

    Pace e benedizione
    Julo d.

  3. mariella1953 ha detto:

    Mi fanno tantissima pena,a me la carne non è mai piaciuta e sono contenta di non averne mai mangiata!
    Bionda giornata di nuvole a ponente

  4. dascola ha detto:

    Sai che sono vegetariano e dunque ho poco da commentare.
    L’osservazione tua è così intensa, parla già per bocca di chi ha muso.

    Sai la storia di quel dio là che concede ad adamo il potere di dare nomi a questo e quello e di mangiarne di questo e di quello. Con un mito così, assente nel mondo greco, è facile, a mio modo di vedere, passare a considerarsi razza padrona di quelle e altre bestie, e a considerare le bestie come tali, roba. In senso verghiano.
    Per estensione anche un gazawi è roba.

    Proprio questo considerarsi, questo falso noi che è quanto prima o poi andrà fatto fuori, non l’orsa che difende i cuccioli.

    Mi viene in mente che un pomeriggio di domenica di secoli fa, durante uno dei consueti, per i d’ascola, incontri filosofico politici in casa di un pittore amico mi diedero l’incarico di scrivere su una grande lavagna dello studio questa frasetta, utile quanto inutile…
    Bisogna reinventare l’uomo.
    Passo parola. Un caro saluto.
    P.

    • diegod56 ha detto:

      si certo caro Pasquale, è proprio alla radice della nostra concezione di «uomo» e di «animale» che il tema va a incardinarsi; debbo confessare che ho scritto per narrare una sensazione, un piccolo sgomento di viaggio, senza pensare a quanto vasto sia il tema

    • Julo d. ha detto:

      In realtà in principio, stando sia al cap 1 che al 2 del Genesi, Dio concede all’uomo di magiare qualsiasi pianta (cap 1) con l’eccezione dei frutti dell’albero della conoscenza del bene e del male (cap. 2), e non si parla di cibarsi di altri esseri animati. Stando alla Bibbia l’uomo è stato creato vegetariano.
      E poi viene nominato custode e responsabile del creato, non padrone.
      Siamo noi che ci è stato dato il dito e ci siamo presi tutto il braccio.

      Pace e benedizione
      Julo d.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...