a questo giro

Certo era ora. Con l’arrivo del caldo sbocciano le femminee membra. Tripudio di gambe ben tornite, vesti leggere che fasciano i fianchi, trattengono a fatica rigogliosi petti. Tutto questo ben di Dio danza nel campo visivo. Financo le ragazze con semisecolari primavere ostentano sensualità. Meno sorgiva, più evidente alchimia dell’astuzia che nelle femmine umane cresce con gli anni (e nei maschi declina in rassegnate canottiere). Ma è bello però questo canto corale alla vita, alla sensualità, meno lontano appare l’istinto delle api che golose ronzano alla siepe, meno lontano l’inseguirsi dei merli in danza nuziale. Solo ricordi, vecchio mio? Chissà, magari con calma, in un angolino di frescura, anche un fiore tardivo è pur sempre un fiore. A questo giro, ci proviamo ancora, dai.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in momenti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

12 risposte a a questo giro

  1. poetella ha detto:

    Sì sì… dai!

  2. tramedipensieri ha detto:

    ahahh ahhahh ahah
    ma che simpatici che siete…

    buongiorno e buona primavera
    ciao
    .marta

  3. mariella1953 ha detto:

    La “rassegnata canottiera”!! Sto ridendo!
    Però dai togliamola! che fa tristezza
    Buon pomeriggio di caldo

  4. dafnevisconti ha detto:

    il punto di vista maschile raccontato con molta eleganza..finalmente

  5. lector ha detto:

    Ma come sei bravo a dire poeticamente le cose che pure io penso maialamente, Old sport!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...