la diversità

Notevole interesse ha suscitato l’affermazione di Giuseppe Zupo sul movimento del sulfureo genovese.

L’avvocato Zupo non è uomo qualsiasi: fu responsabile nazionale dell’ambito giustizia nel PCI al tempo di Berlinguer. Zupo afferma che sulla questione morale, che con allarme Berlinguer aveva sollevato poco prima di morire, soltanto il M5S ne ha raccolto l’istanza ai giorni nostri.

Io credo che sia vero, anche se di certo in tanti altri temi e nella stessa concezione della natura di un partito e della sua organizzazione, il M5S è lontanissimo. È un movimento originale, un’esperienza politica che tenta di superare il concetto stesso di partito, capace anche di captare problematiche nuove. Onestamente non so cosa accadrà perchè è un evento politico così divergente dai precedenti da rendere inadeguato ogni giudizio basato su categorie del passato. Non mi piace lo stile di Grillo, non mi piace una certa sprezzante aggressività alcuni suoi militanti (non tutti), non mi è chiaro come affronterà le questioni quando governerà (prima o poi, ne sono convinto, governerà), però sul punto specifico della questione morale, Zupo ha ragione. C’era un patrimonio, nel PCI, ed era la diversità morale. Marx puoi metterlo in soffitta, se credi, ma non puoi metterci il culto dell’onestà. Non puoi assomigliare ai difetti di un popolo, per mantenere il consenso, devi essere scomodo, anche a costo di perdere dei voti. Chi vivrà vedrà, e chi non vivrà almeno si sarà risparmiato quel che sta per accadere.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a la diversità

  1. redpoz ha detto:

    Non sono d’accordo che solo M5S abbia raccolto la questione morale.
    Ma sono d’accordo che dobbiamo recuperarla e battere i pugni sul tavolo! Anche e soprattutto a partire da municipalizzate e enti locali.

    • diegod56 ha detto:

      certo, caro Red, nessuno deve avere il «monopolio» della questione, ma noi, almeno quelli di noi che hanno la coscienza a posto, debbono farsi sentire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...