volteggia, accarezza, stupisce

Un uomo solo sul palcoscenico, in piedi, con la sua fisarmonica. Così comincia un concerto che rimarrà fra i bei ricordi musicali di chi c’era, al Teatro Civico della Spezia, la sera del 28 aprile. Dallo strumento di Richard Galliano il suono comincia la sua danza, volteggia, accarezza, stupisce. Ho sempre amato il suono della fisarmonica, per quella venatura di melanconia, per quella capacità di saturare lo spazio sonoro ed emozionale. Certo, grande è la fortuna di ascoltare il più grande, oggi, colui che ha saputo portare la fisarmonica oltre gli ambiti cui forse siamo usi pensarla. Debbo dire la verità: avevo un timore, nell’accomodarmi in sala. Io amo certe atmosfere della fisarmonica, quelle di strumento di strada, di caffè concerto, un po’ vecchia Parigi. Temevo che il palcoscenico «formale» della musica classica comportasse il rischio di perdere evocazione, atmosfera. Nulla di  tutto questo: il fascino di quel suono e la prodigiosa qualità del grande Galliano offrono un ascolto denso di piacere, di gusto per la musica. Ad un certo punto, entra in scena l’Ensemble d’Archi della Spezia. Il suono della fisarmonica che pure pareva esaustivo in solitudine, si unisce, danza in connubio perfetto e appassionato con il tessuto musicale della piccola orchestra. Musicisti di pregio, e il primo violino, Erica Mazzacua, intreccia il suo suono elegante, appassionato, a volte all’unisono, a volte alternandosi, con le note del Maestro francese. Il pubblico è coinvolto, gli applausi sinceri e le richieste del bis per nulla formali. Grande musica.

Ho il privilegio di rivolgere un paio di domande a Erica Mazzacua, primo violino della serata, ed anche fondamentale coordinatrice della preparazione orchestrale.

Cara Erica, qual’è la caratteristica che ti ha più colpito in un musicista come Galliano, sia in termini umani che musicali?

Galliano è un grande musicista, già prima di conoscerlo di persona la sua fama rendeva molto atteso  l’incontro con lui e molto emozionante il pensiero di fare un concerto insieme. Mi ha colpito molto la passione con cui suona, caratteristica che un po’ mi appartiene e proprio per questo è stata molto intensa l’intesa e l’energia che si è creata tra noi mentre suonavamo. Umanamente è una persona molto gentile e tranquilla.

Come primo violino, hai avuto la maggiore responsabilità nel preparare l’evento, è stato un lavoro complesso, immagino.

Come primo violino avevo la responsabilità di guidare la risposta del gruppo d’archi alle richieste verbali e musicali di Galliano.
In accordo con i colleghi, ho deciso anche di preparare il gruppo precedentemente, così da dare un’impronta musicale precisa e poterci presentare a Galliano in maniera personale.
E’ sicuramente stata impegnativa sia la fase di preparazione precedente all’incontro con Galliano, sia durante il concerto.

È stato interessante organizzare dei concerti per un pubblico «non musicofilo»?

Io non ho organizzato i concerti, li ho solo pubblicizzati sia perchè ero convinta potessero essere molto interessanti anche per un pubblico non esperto, sia perchè credo che si debba cercare di far avvicinare le persone alla musica classica e far capire quanto meravigliosa sia!

In effetti la musica classica, se trova persone della qualità di Erica, a mio avviso, offre un’esperienza viva e pregnante. E poi il termine «classica» è solo indicativo, direi che si puo’ intendere nel senso di musica «vera».

————————–

lunedì 28 aprile ore 21
Richard Galliano, fisarmonica
Ensemble d’archi della Spezia (Violini primi: Erica Mazzacua, Claudio Perigozzo, Ruggero Marchesi – Violini secondi: Paolo Cimino, Alessio Cercignani, Daniele Del Lungo – Viole: Giulia Ceroni, Tommaso Valenti – Violoncello: Alice Gabbiani – Contrabbasso: Riccardo Donati).
Musiche di Piazzolla, Satie, Galliano, Bach, Vivaldi, Verdi.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in momenti, musica classica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...