prospettive dipinte

Il futuro non esiste ancora, il passato non esiste più. Il presente è, invece, estremamente pervasivo. Tutto ciò che è, è nel presente. Futuro e passato, li percepisci solo nel presente, come fondali del teatro, prospettive dipinte, apparenti, false profondità. Nel silenzio di serale di questa periferia, sotto le luci gialle, davanti agli occhi vuoti di finestre, d’uffici deserti, i passi cadenzano un presente fermo, schivo alle lusinghe di passato e futuro. Non pensare, solo percepire la vita nel suo pulsare, umorale e cieca. Passato e futuro, grandi ali del pensiero, potente teatro mentale, feconda illusione. Ma nulla c’è davvero, Il futuro non esiste ancora, il passato non esiste più.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a prospettive dipinte

  1. tramedipensieri ha detto:

    Tutto ciò che è, è nel presente.

  2. Julo d. ha detto:

    Non rimpiangere troppo il passato, né temere troppo il futuro: potresti inciampare nel presente.

    Il presente è l’unico tempo in cui ci è dato di vivere!

    Buon week-end

    Pace e benedizione
    Julo d.

    • diegod56 ha detto:

      sì caro Julo, il passato e il futuro vanno considerati ma senza farsi paralizzare dalla loro incombenza, grazie per il week-end, contraccambio

  3. lector ha detto:

    “Futuro e passato, li percepisci solo nel presente”

    Intuizione straordinaria che rasenta il genio, nella semplicità della sua evidenza.
    Da approfondire speculativamente agli effetti del rapporto tra l’entità senziente e lo spazio-tempo relativistico.

    • diegod56 ha detto:

      «Da approfondire speculativamente agli effetti del rapporto tra l’entità senziente e lo spazio-tempo relativistico.»

      ecco vecchio mio, sono già in difficoltà!

  4. lector ha detto:

    Non fare il modesto … eh, eh, eh!

  5. Raul Bucciarelli ha detto:

    Bellissimo post.

    “Time present and time past
    Are both perhaps present in time future,
    And time future contained in time past.
    If all time is eternally present
    All time is unredeemable.
    What might have been is an abstraction
    Remaining a perpetual possibility
    Only in a world of speculation.
    What might have been and what has been
    Point to one end, which is always present.
    Footfalls echo in the memory
    Down the passage which we did not take
    Towards the door we never opened
    Into the rose-garden. My words echo
    Thus, in your mind.
    But to what purpose
    Disturbing the dust on a bowl of rose-leaves
    I do not know”.

    (T.S. Eliot in Four Quartets- Burnt Norton)

  6. Sara ha detto:

    il passato non esiste più, però si fa sentire ancora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...