e se fossimo solo viziati?

Leggo, leggo abbastanza. Ma non sono un accanito, lascio che i libri si possano depositare in me. Non leggo per evadere dalla prigione della vita, ma per capirla. Difatti mi affascinano sempre più i libri dove si tratta degli animali. Cioè quella parte di vita che noi, in mancanza di meglio, abbiamo definito così. L’essere umano è creatura sbilanciata, in mezzo al guado, la sponda opposta è lontana, ma la sponda antica è perduta. Certo, ha un certo fascino esser qui, ed esser  grumo di materia che scrive, ma forse è anche, nel contempo, rimpianto verso quel vivere diretto, intenso. Per la verità è forse troppa l’abitudine al lusso: cibo caldo, riparo per la notte, acqua potabile fredda e calda senza troppa fatica. E se fossimo solo viziati, in specie noi pensatori per diletto?

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...