un Dio che nasce strillando

Mi rendo conto che è quasi ridicolo scrivere intorno a Gesù, per Natale. Sembra che la ricorrenza non riguardi più l’affiorare sulla scena del mondo umano di questa figura. Non sono un teologo, non sono nessuno, non voglio discutere se sia davvero esistito, e neanche avventurarmi nella storia di quel tempo, di quella Palestina tormentata, allora come oggi. Però mi piace d’idea di un Dio che nasce strillando, di un Dio bambino. L’essere piccoli, indifesi, aggrappati alla vita, ad un seno, protendersi d’istinto verso il calore, la protezione. L’essere carne che si è ingenerata nella carne, nella vita inconsapevole. La parola, il linguaggio, il dare un nome a noi stessi e ad ogni cosa, arriverà dopo. All’inizio sei vita, tanto compressa e ostinata quanto rischiosa, tenera, basta un soffio di vento gelido, e non ce la fai. Il Natale è una celebrazione della vita aurorale, oltre che della nuova luce che ricomincia il suo giro, il suo ciclo, il suo tempo perenne. Lo so che il bue e l’asino sono stati messi dopo, forse non c’erano, ma non importa, io credo che solo la vita diretta, istintiva, delle mansuete creature sia vicina al Bambino. Siamo stati tutti un piccolo Gesù, una piccola speranza. Non siamo scesi dalle stelle, ma emersi dalla dolcezza della terra feconda. E Gesù, piccolo, ce lo siamo narrati così, non c’era altro modo.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale, momenti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a un Dio che nasce strillando

  1. giovanni ha detto:

    Non si chiamava ancora Palestina, quello venne dopo ad opera dei romani e, duro a credersi, lui era ebreo.

  2. Una storia che, al di là del proprio credo, è sempre affascinante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.