operai

operai

Diego B., Operai, Olio su cartone 32×17, 1977 c.a.

Mi sono permesso di mettere una nuova immagine in testata. So che i lettori non amano i cambiamenti, ma qualche volta è giusto procedere in tal senso.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

19 risposte a operai

  1. tramedipensieri ha detto:

    Bello!
    Lo hai dipinto tu?

    Ma allora hai fatto bene a cambiare! :)

  2. Biuso ha detto:

    Molto bello questo olio, caro Diego. Un’immagine che parla, che dice molto. E lo fa nella migliore tradizione del Novecento italiano (come un Sironi ringiovanito).

    • diegod56 ha detto:

      grazie carissimo Alberto; lo sai che questo nome, cioè Sironi, me lo fece anche un mio caro amico, vedendo il piccolo dipinto, appeso nel mio laboratorio?

      ovviamente il paragone è molto generoso

  3. Biuso ha detto:

    Se l’accostamento a Sironi è stato formulato anche da un artista (quindi da qualcuno assai più titolato di me) vuol dire che non si tratta di un “paragone generoso” ma di una reale vicinanza formale e contenutistica. Io, caro Diego, amo molto Sironi e quindi sono stato ben contento di ritrovarne la presenza nella tua arte.

  4. Filippo Scuderi ha detto:

    Diego, complimenti, l’immagine è stata per molto tempo il trasformarsi del linguaggio in arte visiva, guardando un dipinto cerco sempre di leggere una lettura latente , vedo tre operai, il tre numero perfetto e una bottiglia di vino, una bevanda carica di significato, operai apparentemente tranquilli, altri tempi caro amico.

  5. Senza la Musica ha detto:

    Bello complimenti, e bella la decisione di riappropriarti del tuo.

  6. lector ha detto:

    Bello, veramente. Non avevo colto che era una tua opera.
    Pensavo sinceramente che si trattasse d’un quadro di qualche raccolta museale, tipo il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo.

  7. Ogni tanto è bello cambiare. Sei molto eclettico!

  8. Prof. Woland ha detto:

    Caro Diego,
    mi unisco al coro con convinzione: davvero un bel dipinto e, a proposito di accostamenti, a me ha suggerito alcune opere di Rosai.

  9. alessandro chiodo ha detto:

    Caro Diego, è tanto tempo che non ci vediamo.

    Colgo l’occasione per salutarti e per lodare il tuo dipinto. Non solo Sironi, ma Rosai e anche la Scuola Romana di Mafai e Scipione tra gli altri, sono la base solida che sostiene sia l’iconografia del dipinto che la tecnica pittorica da te adottata.

    Volevo anche dirti, se ti dovesse interessare, che puoi trovare la mia ultima raccolta di poesie su amazon: http://www.amazon.it/gp/product/B00M1T7VHS?*Version*=1&*entries*=0

    Tanti cari saluti dalla Germania
    Alessandro

    • diegod56 ha detto:

      troppo bello leggerti in queste mie paginette, caro Alessandro

      sei troppo buono sulla mia «pittura»

      grazie della segnalazione del libro, sicuramente mi interessa

      • alessandro chiodo ha detto:

        Caro Diego! Grazie a te! Piuttosto: io quel dipinto me lo ricordo ancora, come se lo avessi or ora davanti agli occhi. Ma ne ricordo anche degli altri che mi mostrasti a casa tua e che mi sembravano molto belli e interessanti.

        Ancora un caro saluto!
        Alessandro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...