Il drappo bianco

Io credo, come più o meno scrivevano gli stoici, che non esista la morte, ma solo la vita. È la vita ad essere piuttosto misteriosa e interessante, non la morte. Così come quando andiamo al cinema, ci si interroga con interesse su quel che appare sullo schermo, e nulla c’è da ragionare sullo schermo vuoto, privo del fascio di luce. Il drappo bianco, alla fine del film, è sempre lo stesso, sia che tu abbia visto Fantozzi va in pensione o un capolavoro di Kurosawa. È il drappo bianco, punto e basta.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale. Contrassegna il permalink.

16 risposte a Il drappo bianco

  1. tramedipensieri ha detto:

    Non fa una piega.

    Anche se è appunto su questo “nulla” che molti si fan domande: curiosoni che non sono altro. Tutti a chiedersi cosa ci sia dentro\nel buio.
    E’ il mistero che affascina.

  2. lector ha detto:

    Se posso permettermi e con tutto il rispetto che ti porto, non mi pare un discorso da credente.

    • diegod56 ha detto:

      non sono uomo dalla fede «facile», è più un percorso, e poi il Nazareno ha parlato per tutti, anche per chi non crede, caro Lector

  3. La morte non deve far paura: quando c’è lei, noi non ci siamo più.

  4. annam11 ha detto:

    Rimane però una questione: e se la “fine” non fosse una fine ma solo un intervallo a cui segue un infinito secondo tempo?…

    • diegod56 ha detto:

      in effetti non credo che in una dimensione diversa dell’esistere avrebbe il tempo le stesse caratteristiche del tempo antropico della vita umana, per cui l’idea di una specie di «lista d’attesa» mi pare rispettabile ma poco probabile

  5. lector ha detto:

    @–>Diego

    Spero di non essere molesto, ma lo sai quanto ci tengo all’argomento.
    Che il Nazareno sia veramente esistito (almeno nell’immagine classica che ci è stata tramandata) risulta perlomeno dubbio.
    Se poi tu m’invitassi a guardare la sostanza del suo messaggio a prescindere dall’autore e dalla sua veridicità storica, potrei replicarti che in verità si tratta d’un pot-pourri di cose già dette in precedenza da altri, mescolate a superstizioni ebraiche e infine riunite in un insieme narrativo incoerente e spesso contraddittorio. Incoerenza che finisce per riflettersi inevitabilmente sull’attendibilità del contenuto.
    Infine, se già non lo hai letto, vorrei segnalarti un libro assai interessante che prova a spiegare come bene e male, in fondo e al di fuori d’un contesto escatologico specifico come può essere quello giudaico-cristiano, siano concetti privi di qualsiasi oggettività, tanto ristretta che generale (Laszlo Mero, “Calcoli morali”).
    Ti chiedo nuovamente scusa per la mia petulanza.

  6. Sara ha detto:

    ad ogni buon conto a me scoccia molto l’idea di morire, cioè che il mondo vada avanti senza di me che me ne prendo cura, le mie rose potate da mani altrui, i miei gatti…io amo molto vivere, mi piace ciò che vedo ogni giorno, quando muoio voglio scritto sulla mia tomba: “è un vero peccato!”

  7. lector ha detto:

    Bah, magari finalmente mi riposo.
    Ho solo il pensiero per quelli che restano: mia moglie, mio figlio.
    I fastidi son per chi rimane, non per chi se ne va.

    • diegod56 ha detto:

      Sì, penso avrai notato fra quelli che se ne sono dovuti andare presto, che il primo e vero dispiacere non è per se stessi, ma per i propri cari, ai quali non si vuole dare sofferenza

      ma niente pensieri troppo tristi, vecchio lector, tu sei indistruttibile, una vecchia quercia!

  8. Prof. Woland ha detto:

    Caro Diego,
    in omaggio al grande Luigi Magni appena mancato guardiamoci questo mirabile dialogo tra Scipione e Giove.
    Riporto il passo che interessa questo post.
    Giove: Ma che te credi, pure Dio piagne.
    Scipione: ma allora scusa che differenza c’è tra noi due?
    Giove: che io so’ eterno e tu no. Io me la godo in sempiterno sta buffonata...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...