Anna G.

Begli occhi azzurri. Scriveva poesie, con quel rispetto delle parole di coloro che, giovanissimi, han dovuto lasciare i libri per lavorare. Per fortuna ho conservato quattro poesie, scritte a corredo di alcuni acquerelli, e ne ripropongo tre. Ricordano lo stile haiku, ma provengono da un percorso interiore più complesso. Un’anima gentile e di naturale eleganza. Non era donna dalla parlata loquace, lasciava sempre fra le parole lunghi silenzi, è questo lo sfondo sul quale dobbiamo leggerla.

In questo piovoso ottobre, il destino le ha rubato, di poco varcati i 60 anni, gli squarci di luce di un’età ancora pregna del piacere di vivere, di scrivere, di viaggiare, di sorridere, di amare, con quei bellissimi occhi azzurri.

Il fiordaliso

Non raccontare mai
la tua storia.
Lascia che l’irrequieto
mistero d’azzurro
sia il segreto
delle tue stagioni.

Il tulipano

Vorrei trovare spazio
tra le ali di un grillo,
così che io possa
sentire la tua
prima essenza

La margherita

Se fossi un clochard,
cercherei compagnia
tra le fila della tua corolla,
così che io
non abbia freddo
quando nasce
l’ultima luna

Le ha scritte da Anna Giacometti (1951 – 2013)

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in momenti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Anna G.

  1. Sara ha detto:

    I fiori passano e tornano a fiorire con una nuova primavera.

  2. gelsobianco ha detto:

    Un sorriso dolce a te, Anna, dai lunghi silenzi.
    Mi piacciono tanto le tue poesie.
    So che tu, ora, non vivi più la mia realtà
    Io ti potrò incontrare sempre nei tuoi versi.
    Ciao, Anna.
    gb

  3. diegod56 ha detto:

    grazie dei commenti, cara sara, cara trame e cara gelsobianco,

    in effetti queste tre piccole poesie le ho salvate «per caso» nel mio hard disk perchè avevamo lavorato insieme ad un progetto, in realtà ne ha scritte moltissime ma non prevedendo la prematura scomparsa non avevo nulla in archivio e Anna non usava internet e aveva pubblicato parecchio in vari concorsi di poesia, ma sono opuscoli introvabili; cercherò di recuperare qualcosa nei mesi a venire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...