post corporativo

Solitamente questo piccolo blog non soffre di smanie corporative. Ma stamane voglio esprimere il mio disappunto sulla questione dei contributi INPS. Per avere, sulle soglie dei 70 anni, una molto modesta pensione, sono obbligato, in quanto artigiano a versare i contributi. Ebbene, l’ultima rata, pagata ad agosto era di circa 840 euro. Queste rate sono obbligatorie, calcolate su un presunto reddito minimo, e sono 4 nel corso dell’anno. L’aspetto a mio avviso odioso è che sono obbligatorie anche se quel reddito minimo non l’hai raggiunto. Come dire: non hai guadagnato niente, questi soldi ce li devi dare lo stesso. E perchè? È giusto pagare i contributi (che servono non per pagare la futura misera pensione ma, questo lo sanno tutti, per pagare quelle di chi è già in pensione), ma se la tua attività va male e non incassi nulla, i soldi li devi chiedere a tua moglie? Immagino la risposta di taluni: ma tanti incassano in nero! Io non incasso in nero neanche un euro, ed è assurdo che si faccia pagare in modo «punitivo» come se lo facessi. Le rate obbligatorie sono assolutamente ingiuste, e tormentano proprio chi, al contrario, avrebbe bisogno di essere aiutato. Fine del post corporativo, di solito qui si scrive d’altro, per fortuna.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

5 risposte a post corporativo

  1. tramedipensieri ha detto:

    Niente tasto “mi piace” stavolta.
    Ma solo rabbia e tristezza di una delle tante situazioni paradossalmente ingiusta di questa nostra I-ta-glia.

  2. poetella ha detto:

    post corporativo?
    Quando ce vo’…ce vo’!

    • diegod56 ha detto:

      diciamo che, in generale, non amo le lamentele di «categoria», da qualunque categoria sociale esse provengono, però questa persecuzione (seppur pienamente legale) dei poveri mi indigna abbastanza

  3. lector ha detto:

    Vorresti conoscere la mia opinione in proposito?
    Forse, è meglio di no, vecchio mio.
    E sai bene il perché.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...