fenomenologia natatoria

Poche bracciate, del mio nuotare rozzo. Mi scagliarono in mare piccolo piccolo, per cui ho sempre nuotato, ma dello stile istintivo di chi nasce, in mare. Poche bracciate e la fila delle case di Sestri e degli ombrelloni è diventata sottile, lontana, fra due toni d’azzurro. Mare e tanto, tanto cielo. Nell’acqua salata, profumata, pulita (fa sempre impressione trovarla pulita, ormai l’immaginario è inquinato dall’inquinamento) il corpo disteso mi regala una sensazione di compiuta leggerezza che a terra, complice l’età, non sento più da tanti anni. Eppure questo me stesso, chi è? Chi è, cos’è quell’entità che sente il mio corpo? Galleggio beato, certo, ma la presenza intensa del mio stesso corpo mi interroga su chi sia il percettore di questa primordiale piacevolezza. Altre bracciate, per tornare a riva, asciugarsi al sole e non pensare. Domani [cioè l’oggi che scrivo] sarà tempo di pioggia, quindi è davvero l’ultimo giorno di mare, nel mare.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a fenomenologia natatoria

  1. Denise Cecilia S. ha detto:

    Magari sentirò qualcosa di simile, quando nuoterò anch’io in quelle zone. Non vedo l’ora. La voglia cresce.

  2. Nuotare è una delle poche cose che rimpiango.

    • diegod56 ha detto:

      Immagino Princy, al mare ho notato come è un grande piacere per chi, muovendosi normalmente sulla carrozzina ma in grado di usare le braccia, si mette a nuotare

      un abbraccio Princy, non è quello del mare, il mio, ma è sincero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...