Theorein

«Che cosa significa vedere? In che cosa consiste il mondo di colori, forme, strutture che si impone appena apriamo gli occhi? I sensi descrivono il reale oppure lo producono? Quali saperi sono più adatti a comprendere la relazione che intercorre tra i sensi, il cervello e l’essere? […] Theorein vuol dire insieme osservare e pensare.» (A.G. Biuso, Temporalità e Differenza, pag. 57)

Quando osserviamo un bel dipinto, un bel paesaggio, osserviamo anche qualcosa di noi. Nel momento che quel dipinto, quel paesaggio, quel volto, quella pianta che vediamo fanno riverberare in noi un giudizio, una possibilità di affermare «è bello», vuol dire che la visione ha mescolato il dato ottico/cromatico con i nostri ricordi, le nostre aspettative, il nostro mondo (mondo interiore non mi piace scriverlo, perchè tutto il nostro mondo è sempre interiore).

Dunque vedere è anche e soprattutto consapevolezza di vedere, e senza l’emozione insita nel processo, non vedremmo nulla.

Vale per il vedere, ma molto anche per l’ascoltare, ma della musica scriveremo più avanti.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...