Camilla, a little movie

Il mio modestissimo video serva a segnalare la bella musica del gruppo degli Unama.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in momenti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Camilla, a little movie

  1. Biuso ha detto:

    Meravigliosa Camilla.

  2. Bella Camilla, bella la musica. Auguri!

    • diegod56 ha detto:

      grazie Princy, auguri

      condivido: è una musica molto struggente, che fra l’altro ho trovato per caso

      nel tuo film c’è una bella sequenza con Frida, piena di affettuosità

  3. Boh ha detto:

    Che bel regalo di Natale! Camilla è deliziosa, curiosa e per niente paurosa, si vede che sta bene. E’ la padrona della casa, o almeno della poltrona blu! Grazie del video e tantissimi auguri..:)

    • diegod56 ha detto:

      È la padrona di casa per davvero. In realtà vive al nord con la mia figliola e viene in Liguria per le vacanze (in questo caso per il Natale). Ma è incredibile il fatto che si ricorda, appena tornata, dove sono i cestini della frutta e conosce l’appartamento.
      È una coniglia di carattere dominante, secondo il veterinario sarebbe, se vivesse in comunità di conigli, una «capo» tribù (nei conigli è una femmina il capo della comunità).
      Tanti auguri cara E.

  4. Boh ha detto:

    Matriarcato dei conigli? Non lo sapevo.. Ma si vede che è molto spavalda, altro che paurosa come un coniglio!:)

    Gli animali si ricordano di tutto e tutti, anche a distanza di anni. La mia cana grande ha mangiato per sbaglio un gelato caduto per terra da un bambino in un angolo di strada e per 10 anni esatti ogni volta tirava per andare a vedere se in quell’angolo ci fosse un bel gelato (di cui era molto ghiotta, di gelato, birra e Cuba libre:), ma che ha avuto l’opportunità di mangiare solo due volte nella sua vita il gelato, altrettanto il Cuba libre e qualche volta la birra, prima che mi accorgessi che si sbronzava per aver bevuto il fondo dei bicchieri lasciati per terra o su un tavolino basso).

    E anche nelle antipatie, che aveva fortissime, si ricordava di persone non carine con lei. Purtroppo, perché adorava spaventarle e metterle in fuga (nonostante non fosse aggressiva, ma solo sguainando i denti incuteva terrore a umani e animali: e lei ci godeva molto!).

    Buon anno caro Diego!

    • diegod56 ha detto:

      Buon anno, cara Enrica!

      Molto bello il racconto dei ricordi «golosi» della tua amata cana grande. In effetti il coniglio, anche se è un carattere dominante fra i suoi pari, ha un istinto di fuga assai spiccato. Fra l’altro se in cucina c’è anche solo un pezzo di carne cruda (purtroppo non tutte le famiglie sono vegetariane…) il solo odore del sangue la terrorizza e si nasconde in qualche anfratto ed esce solo quando l’odore non c’è più. Stasera è ripartita per il Nord, io la rivedrò solo fra due o tre settimane. Molte notizie sui conigli sono nel sito http://lavocedeiconigli.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.