tragica comicità

Vivere è un evento tragicomico. Corpi complessi, dotati di orifizi, di complicatissimi metabolismi cellulari, di eleborati meccanismi di compensazione fra vita e morte, di complicati sistemi elettrochimici di comunicazione fra apparati. Sopra questa esagarata complicazione in cui si esprime la vita, abbiamo anche collocato un apparato dotato di autocoscienza, un organo che ha sviluppato la sensazione di esistere. Non solo luci, sapori, odori, sensazioni tattili, ma anche un ulteriore «sapore» di vita a sintesi del tutto.

Allora io penso, tutta questa complicata faccenda, per poi generare le idee sciocche e spesso inutili che rimbalzano fra le nostre sinapsi, non è priva di una sua tragica comicità.

Ridiamoci su, siamo buffi, almeno a saperlo non la facciamo tragica.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale. Contrassegna il permalink.

8 risposte a tragica comicità

  1. gelsobianco ha detto:

    Come hai ragione!
    Ti sorrido
    gb

  2. Denise Cecilia S. ha detto:

    Sai che non condivido il pensiero, pur comprendendolo tremendamente bene.
    Ma sai anche quanto mi diverte leggerti?

    Ancora un saluto.

  3. carla ha detto:

    Vivere è un evento tragicomico.
    Non è affatto una banalità, a pensarci bene. Spetta ad ognuno di noi far pendere l’ago della bilancia sul tragico o sul comico. Puoi piangerti addosso tutta la vita o riderne senza motivo.
    Nascendo si piange e si continua a farlo ad ogni ostacolo che la vita ci mette davanti, a volte si piange senza motivo.
    Vivendo impariamo anche a ridere. Per tanti buoni motivi.
    Ho riso leggendo il Tuo post perchè l’ho trovato “vero” e sarebbe stato comico piangerci dal momento che lo condivido.
    Ho riso per conseguente necessità, in fondo sto vivendo!
    Mi sono affacciata “per caso” in questa Tua casetta virtuale, ti confesso che è stato un piacere.
    Te lo dico ridendo, pensa un pò….
    Buon Natale

    • diegod56 ha detto:

      grazie del simpatico (in senso letterale del termine) commento, Carla

      in effetti non ho scritto nulla di molto originale, in parecchi si sono espressi meglio di me al riguardo; ad esempio il filosofo spezzino Gino Patroni col suo famoso adagio:
      «La vita è una malattia ereditaria».

  4. gelsobianco ha detto:

    «La vita è una malattia ereditaria»

    Un sorriso per tutti!
    gb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.