Corpo, corpi.

«Il corpo non è quindi un oggetto ma costituisce la pienezza di senso che è il mio essere al mondo, il mio stare nel tempo, il mio essere tempo.» (A.G. Biuso, La mente temporale, pag. 111)

Perché il cristianesimo ha avuto successo, fino a diventare la religione più importante dell’Occidente? Non era scontato che accadesse. Sono d’accordo con quanti sottolineano che il cristianesimo ha il suo centro, pone al centro di tutto il corpo, la vita umana corporea. Solo in apparenza quel che conta è l’anima. Questa svolazzante, evanescente, entità ha un che di provvisorio, quasi posticcio. Perchè Gesù risorge con il corpo? Perché la sconfitta della morte non si accontenta dell’anima, lasciando al corpo il ruolo di buccia, bozzolo dal quale volarsene via? Perché la resurrezione, dopo un periodo, lungo o breve che sia, è resurrezione dei corpi?
L’altra figura centrale, quella che, lo ammetto, io amo oltre ogni ragionevolezza, è la Madonna, la madre del Nazareno. Nonostante sia una figura tarda del cristianesimo, deve il suo immenso carisma all’essere il corpo che ha generato il corpo. Ricordo la fanciulla semplice, stupita quasi, del meraviglioso Vangelo girato da Pasolini. Una madre non ti pensa, non ti concepisce da un’idea, ma ti dà la vita traendola dalla potenza biologica del corpo di donna. E tutti noi ricordiamo bene, quando, bambini, ad un dolore o ad uno spavento cercavamo rifugio e balsamo non nelle parole, ma nell’abbraccio, nel corpo protettivo della nostra nutrice.
Corpi, questo siamo, questo amiamo.
Certamente il pensiero è una musica sapiente, elegante, finemente arabescata. Certamente abbiamo questa incredibile capacità di creare significati e raccontare le sensazioni. Possiamo addirittura, quando il corpo nostro si sarà arreso al tempo, permanere con gli strumenti della parola e dell’immagine. Ma è il corpo che, con impietosa potenza, ce lo ha consentito.

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in ironia culturale e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Corpo, corpi.

  1. Filippo Scuderi ha detto:

    L’anima discende nel nostro corpo oppure va in caduta libera verso il corpo, una volta dentro il nostro corpo guarda verso l’alto oppure scende sempre più in basso facendosi sopraffare da tutti i vizi che il contenitore dell’anima, il nostro corpo richiede, questo pensiero di Plotino , aggiungendo il fattore numero uno, ci da il senso di come viene interpretata metaforicamente il discorso sulla nostra anima, muore questo contenitore che Plotino odiava e si trascorre la vita cristiana con il pensiero di elevare l’anima e salvarla, una volta che il fattore biologico ha fatto il suo corso , cristianesimo ,pregiudizi, immaginazione , sono tutti fattori che influenzano il nostro pensiero su corpo e anima, ma il corpo una volta gettato in questo universo diventa il trascorrere del tempo , etica, morale, valori, coscienza, questi fattori vanno sopra qualsiasi religione, cristiano e peccatore o ateo e dignitoso del trascorrere il suo tempo.
    Filippo Scuderi

  2. diegod56 ha detto:

    Grazie, caro Filippo. Certo, Plotino è forse il pensatore «chiave» per il problema dell’anima.

  3. Grazia Bruschi ha detto:

    grumo di tempo incarnato con coscienza di sè

    • diegod56 ha detto:

      ho scorto questa citazione sul tuo blog

      in effetti sono un lettore dei libri di A., ed anche un amico, seppur fisicamente limitato al mondo dell’internet

      immagino che tu lo conosca di persona

      beata te e, probabilmente, beato lui, cara G.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.