diego altrove (2)

Nell’ultimo numero della rivista Vita Pensata è presente anche un mio modesto contributo. La rivista è gratuita, basta registrarsi. Contiene scritti di grande interesse, anche d’importanza ben maggiore delle mie cosette. Comunque, la segnalazione è d’obbligo.

Inoltre segnalo anche questa mia piccola recensione su un bel libro di storia, lavoro e architettura

 

Informazioni su diegod56

meno scrivo, meglio è
Questa voce è stata pubblicata in suggerimenti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a diego altrove (2)

  1. Boh/Orientalia ha detto:

    Come al solito eccellente. Mi piace quello che scrivi.

    • diegod56 ha detto:

      troppo gentile, enrica

      non credo di scrivere benissimo, però ho un metodo: cerco di instaurare quel senso del raccontare tipico della chiacchierata estiva sotto un albero, ad un tavolo con un pò di vino bianco nostrale, quindi amo partire da un piccolo ricordo personale, come capita nel conversare vero

      del resto anche tu lo fai spesso, per esempio in quel bel post sul blog del fatto dove parti da un indiano in ascensore

      un caro saluto

  2. filippo scuderi ha detto:

    Caro Diego, mi sono permesso di dare un’occhiata sul tuo scritto-pensiero su vita pensata,
    non posso che fare un elogio nei tuoi confronti, per la semplicità di come trasmetti i tuoi pensieri.
    Da parte mia condivido in pieno inoltre mi permetto di aggiungere un mio modesto pensiero sull’argomento,
    personalmente il mio lavoro mi porta a passare nottate fuori da casa e come rimedio migliore per trascorrere la serata, in una stanza grigia di un hotel lontano da casa , e portarmi dietro un libro,
    una sera leggendo Mucchio D’ossa di S.King , ero cosi immerso nella lettura che addirittura riuscivo a sentire dei rumori strani nella stanza d’albergo al punto che ho dovuto chiudere il libro e fermare almeno in quel contesto la lettura, quindi arrivo al dunque, dove la mettiamo l’immaginazione quello che riusciamo a immaginare a pensare, i posti i personaggi tratti dalla nostra mente mentre leggiamo e la cosa è fantastica.
    Un sera andando al cinema con mia moglie , siamo andati a vedere l’acchiappasogni ( tratto da un libro di S.King ) descrivo a mia moglie un personaggio che io avevo immaginato nel libro che avevo letto , era tale è quale al punto che mia moglie aveva dubitato che era la prima volta che vedevo quel film.
    Da allora ogni volta che esce un film tratto da un libro che io ho letto andiamo al cinema e commentiamo prima i personaggi, alle volte ci riesco alle volte sbaglio , però troviamo un metodo un po’ particolare per commentare sia libro che film. Spero di vedere sul grande schermo Il giorno in più di Fabio Volo
    Alcuni dei libri che ho letto che sono diventati film.
    Le ceneri di Angela di F.Mc Court
    Un giorno perfetto di M.G. Mazzucco
    Come Dio comanda di N.Ammaniti
    Caos calmo di S.Veronesi
    La solitudine dei numeri primi di P.Giordano
    L’eleganza del riccio di M.Barbery.
    Grazie per lo spazio che mi hai dedicato
    PS Filippo Scuderi ( se puoi sistemare il nome Francesco a Filippo su il trucco agb un grazie da parte di mia moglie)

    • diegod56 ha detto:

      grazie del tuo commento, molto interessante, che ho intenzione di rileggere anche con più calma, perchè il tema del rapporto fra romanzo scritto e film diciamo «derivato» è complesso e interessante, sia per le implicazioni culturali che psicologiche

      vado a vedere se posso provvedere a correggere…

      grazie ancora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.